\\ Home : Articolo : Stampa
Adesso basta! Anch'io DICO sì ad uno straccio di laicità
di davide del 06/04/2007  13:50:23, in Notizie e Stili di vita,  2546 link
Sta rimbalzando per la blogsfera, e, come leggo da Antonella Beccaria, è giusto unire le proprie voci per chiarire che:
di uno straccio di laicità c’è bisogno dato che la laicità dello stato, al momento, è avvolta da un sudario. E l’iniziativa di Axel, DICO Sì, è un ulteriore modo per ribadire che:
equiparare i DICO e le convivenze civili tra cui si ama con la pedofilia e l’incesto, mi sembra francamente troppo!
[...]
In ogni caso dico no a questa Chiesa impicciona, che fa politica, che dice cosa i politici credenti dovrebbero votare, a dispetto dei Patti con lo Stato Italiano.
Credo che i blogger italiani possano dire la loro, manifestando il loro dissenso per questo comportamento inaccettabile e estremista.

Per aderire alla proposta di Axel, DICO Sì, si possono prendere il banner o l’antipixel e pubblicarlo sul proprio blog.
Penso che solo indirizzando opportunamente il cinque per mille e reimpossessandosi dell'otto per mille, solo minacciando revoca a furor di popolo dei Patti lateranensi, quindi toccando la chiesa nel portafoglio, la situazione può stabilizzarsi. Il controllo della chiesa romana cattolica sulla politica italiana secondo me serve proprio a scongiurare una possibile revisione dei "patti", piuttosto che davvero a evitare che persone che si amano possano legalizzare la loro unione.